Chef in the City
Press  Gallery  Albo d'oro  Rassegna stampa


Comunicati stampa

I dolci di Giulia:


25/08/2016

www.yoorologi.it

Buongiorno a tutti e bentornati, gente!

Visto il frescuccio di questi giorni, che ha fatto ritirare fuori vestiti un poco più pesanti e che ha fatto tornare di moda le coperte (perlomeno a casa mia :D ), ho pensato di parlarvi oggi di una torta non tanto estiva, perché a base di cioccolato, ma sempre ben accetta da grandi e piccoli, che in particolare di cioccolato ne vanno ghiotti! Questa torta era per un amico che ha compiuto lo scorso maggio 25 anni, e ha voluto Orologi Replica Italia appositamente la scritta “un quarto di secolo”.. mi aveva lasciato carta bianca sul dolce, solo indicazioni sugli ingredienti che ci dovevano essere: cioccolato, cioccolato e ancora.. cioccolato! :D  

 

E così è nata la sua torta, una torta che ha soddisfatto i palati di tutti e soprattutto del festeggiato, che avrebbe volentieri voluto ricompiere i 25 anni anche il giorno successivo! Si tratta, in ogni caso, della torta foresta nera, tipico dolce tedesco a base di cioccolato, amarene e kirsch, un liquore alle amarene tranquillamente sostituibile con del maraschino, molto più reperibile nei nostri supermercati!

 

Ecco dunque cosa vi serve se vorrete preparare la vostra “un quarto di Secolo” !

 

Ingredienti: 

 

per la crema chocolatine:

325 g di crema pasticcera

200 g di cioccolato fondente

500 g di panna fresca 

Per la panna al kirsch:

500 g di panna montata

125 g di zucchero

½ bacca di vaniglia

12,5 g di kirsch/maraschino

panerai luminor replica

Per il pan di spagna al cioccolato:

124 g di albume

56 g di zucchero

112,5 di burro

56 g di zucchero

86 g di tuorli

37,5 g di cioccolato fondente

37,5 g di cioccolato fondente al 90%

135 g di farina 00

6 g di lievito per dolci

6 g di cacao amaro in polvere

 

Per la bagna al kirsch:

1 parte di kirsch/maraschino

4 parti di acqua

 

Per la glassa al cacao:

25 g di acqua

188 g di zucchero

208 g di panna fresca

67,5 di cacao amaro in polvere

250 g di gelatina neutra

1 pizzico di colorante rosso liposolubile

1 pizzico di colorante oro liposolubile

13 g di gelatina in fogli

 

Per la finitura:

amarene sciroppate

scritta in cioccolato bianco

amarene decorate con caramello

sfoglia in cioccolato fondente

 

 

Procedimento:

 

Per la crema chocolatine: scaldate sul fornello la crema pasticcera a 35°C circa, unite il cioccolato fuso e mescolate bene;replicas de relojes alleggerite tutto con la panna montata. Mettete in un sac a poche anche senza bocchetta e tenete da parte.

 

Per la panna al kirsch: montate la panna con lo zucchero e il kirsch e la vaniglia; mettete in un sac a poche e tenete da parte anche questa. 

 

Per il pan di spagna al cioccolato: prendete il burro lasciato a temperatura ambiente, mettetelo in planetaria con lo zucchero e montate fino ad ottenere una massa spumosa, quindi unite a filo i tuorli e quando il tutto sarà amalgamato correttamente trasferite momentaneamente il composto in una ciotola; ora montate gli albumi con la prima dose di zucchero che vi ho dato, avendo cura (se usate la stessa ciotola della planetaria di prima) di lavare molto bene ciotola e frusta, altrimenti gli albumi non vi si monteranno se troveranno tracce di grasso! Nel frattempo su un foglio di carta da forno setacciate farina, lievito e cacao amaro ed imburrate la tortiera. È quindi ora di unire il tutto: prendete il composto di tuorli e burro e versarvi, alternando, un po’ di polveri e un po’ di albumi montati a neve, avendo cura di lasciare, per ultimi, una parte di albumi; quindi trasferite tutto nella tortiera, livellate il tutto senza smontare il composto, ed infornate in forno statico preriscaldato a 170°C per circa 30 minuti (fate comunque la prova stecchino).

 

Per la bagna al kirsch: unite semplicemente i due ingredienti in una ciotolina.replicas rolex

 

Per la glassa al cacao: mettete in un pentolino l’acqua, lo zucchero, la panna, il cacao in polvere e la gelatina neutra e portate il tutto ad una temperatura di circa 104°C (aiutandovi con un termometro da cucina); quindi, fuori dal fuoco, aspettate che la glassa raggiunga circa i 60°C ed inserite la gelatina in fogli precedentemente ammollata e ben strizzata e i due tipi di coloranti (volendo si possono anche omettere), mixando con un frullatore ad immersione il tutto per amalgamare al meglio gli ingredienti. Lasciate raffreddare e riponetela in frigo in contenitore ermetico e coperta con pellicola a contatto (se non doveste usare subito potreste anche congelarla e tirarla fuori all’occorrenza,replicas relojes basterà semplicemente dargli un colpetto di microonde)!

 

Per il montaggio del dolce: prendere un anello in acciaio di 22 cm di diametro rivestito come al solito di acetato ai lati, posizionate sotto un disco di pan di spagna a scomparsa, cioè di diametro inferiore (18 cm per esempio),inzuppatelo di bagna al kirsch, poi dosate con la sac a poche uno strato di panna al kirsch, e distribuite qua e là le amarene sciroppate; coprite quindi con un altro disco di pan di spagna, inzuppatelo come prima e dosate ora con la sac a poche uno strato di crema chocolatine fino a bordo stampo, così riuscirete a lisciare con una spatola a gomito il dolce in modo da rendere la superficie liscia ed omogenea; quindi congelate la torta. Una volta congelata, sformate il vostro dolce, posizionatelo su una gratella, scaldate a microonde la glassa al cacao portandola a circa 32°C, e versatela sul dolce, eliminando la dose in eccesso. Trasferite il vostro dolce sul piatto di portata e guarnitelo come più vi piace; io ho messo una sfoglia di cioccolato che va ad avvolgere la torta, delle amarene che ho inzuppato nel caramello e lasciato colare a testa in giù per formare il filo, e ovviamente la scritta per il festeggiato!

 

 

Bene ragazzi, sta a voi ora provare!

Visto che questi giorni non è tempo da mare, e dato che la maggior parte di voi sarà sicuramente in ferie.. perché non cimentarsi nella preparazione di questo godurioso dolce, magari per il pranzo di ferragosto!

Vedrete, i vostri ospiti non sapranno rifiutare il vostro invito! E se avete qualche dubbio, o avete bisogno di qualche chiarimento.. la Giulia non va in ferie, è sempre qua pronta ad aiutarvi!

 

Buoni esperimenti gente, a presto! :D replicas tag heuer

 

Giulia 

 

 





Torna indietro

I dolci di Giulia:







Chef in the City è la prima gara di cucina amatoriale della provincia di Pesaro e Urbino.